Biblioteca

Biblioteca

Biblioteca

Descrizione

La storia

A Donnas, su sollecitazione dell’ispettore scolastico, nel 1875, nacque la biblioteca Pedagogica-Popolare-Circolante; l’iscrizione annua era di 3 lire.
Il 3 ottobre 1952 aprì invece il Centro di lettura e di formazione di Donnas capoluogo. Il titolo del primo libro riportato sul registro d’ingresso, con data 1/1/1951, non poteva che essere quello del volume di Luias Nofri “Libri e biblioteche: notizie e norme per bibliotecari”; della Paravia (390 Lire); si registra un prestito già del 28/02/1953 – una biografia del Cardinale Guglielmo Massaia, frate missionario -, ma il primo prestito ufficiale, designato dal n° 1 progressivo, è del 2/10/1953 e si tratta del famoso “La capanna dello zio Tom”, restituito l’8/11/1953, come si rileva dai registri conservati presso l’attuale biblioteca. La Presidenza della giunta regionale, come era solita fare, nel gennaio 1954, inviò alcuni testi in francese per incrementare il fondo librario.
La biblioteca comprensoriale, nata nel 1986 è stata ospitata nell’edificio monumentale Scuola Elementare Federico Selve (1894). Essa ha aperto le sue porte il 6 novembre in locali rimessi a nuovo al piano terra dell’edificio scolastico di Donnas.
In oggi il fondo librario che conta più di 30.000 volumi si divide in libri per adulti, libri per bambini e ragazzi, Fondo valdostano, riviste e DVD. Nella sezione consultazione si trovano alcuni libri di particolare interesse. Ogni utente, una volta iscritto gratuitamente, può prendere in prestito o consultare in sede i documenti, dal lunedì al venerdì, seguendo l’orario di apertura e il regolamento.
Nel corso del 2006 la biblioteca è stata trasferita nel vicino palazzo, sede della scuola dell’infanzia, al primo piano, ed ha accresciuto i suoi spazi, potenziato i servizi esistenti e ne ha offerti di nuovi. Nell’edificio, quella che un tempo fu sala delle udienze della pretura, è stata trasformata in sala conferenze.

Le sezioni

Letteratura e narrativa
in questa sezione si possono trovare dai classici greci e latini e dalle letterature di tutto il mondo ai romanzi d’evasione (i rosa di Danielle Steel, Nicolas Barreau o Maria Venturi, i gialli di Simenon, i thriller di Dan Brown o Jeffery Deaver).
In questa sezione sono presenti anche manuali su come impostare una relazione o su come scrivere una lettera, raccolte di citazioni o frasi celebri nonché commenti alle opere più importanti della letteratura di tutti i tempi.
La biblioteca possiede anche testi in lingua inglese e tedesca; i volumi in francese sono decisamente numerosi.

Saggistica
In questa sezione possono essere soddisfatte tutte le esigenze di studio e di informazione così come le curiosità. Vi si possono trovare libri di hobbystica (découpage, pasta al sale, origami…), sulle medicine alternative, sulla situazione sociale, sui rapporti Oriente-Occidente, sull’attualità politica, sulle guerre mondiali, sui manoscritti miniati, sulla parapsicologia, sulle tradizioni, sui paesi del mondo, sui tatuaggi, i manuali per concorsi… insomma, psicologia e filosofia, di tutto un po’.

Inoltre sono state allestite due vetrine di particolare interesse:
– un fondo speciale di manuali tecnici sulla viticoltura e l’enologia sulla coltivazione della vite e produzione del vino.
– un fondo sul mondo delle fiabe, viste dal punto di vista psicologico, antropologico, sociologico, filosofico e libri di raccolta di fiabe da tutto il mondo.

Giornali e riviste
Le notizie quotidiane sono assicurate dall’abbonamento a “La Stampa”, l’informazione locale da “La Vallée notizie”, “Gazzetta matin” e “La Sentinella del Canavese”, l’approfondimento da “L’espresso” e le curiosità da riviste su viaggi, cucina, sport e tempo libero, fai-da-te e arte. Sono disponibili per il prestito anche riviste di bricolage e attività creative da proporre ai bambini.
Si possono avere in prestito anche riviste in francese e in inglese per adulti e ragazzi.
Alla biblioteca giungono inoltre  riviste di enti ed associazioni, organi di partiti politici e bollettini delle amministrazioni e delle parrocchie.

Ragazzi
I più piccoli, che ancora non sanno leggere, amano già sfogliare volumi ricchi di immagini colorate o libri pop up da cui escono sorprese tridimensionali. Per loro ci sono anche libri di gomma, libri che suonano, libri che si smontano, libri di stoffa e di cartone a prova di strappo. Uno scaffale è dedicato alle letture consigliare da “Nati per leggere”. I testi che narrano storie, siano esse brevissime o molto lunghe, sono suddivisi fra fiabe e favole, mitologia, storie di animali, narrazioni sulla vita e i sentimenti dei ragazzi, storie da ridere, filastrocche e rime, gialli, fantascienza, romanzi d’avventura, libri gioco, libri storici o che trattano problemi sociali. Non mancano le storie a strisce.

Fumetti
La sezione fumetti che vede volumi godibili a tutte le età (es. Asterix, Lupo Alberto) comprende, poiché la Francia è la patria della Bd, numerosi albi in francese.

Audiovisivi
La biblioteca possiede una raccolta di DVD che propone film tratti da opere letterarie e ha predisposto in questi ultimi anni alcune vetrine tematiche: film a sfondo psicologico, storie di donne, per emozionarsi, per non dimenticare, vite intense. Inoltre vi è una sezione con film di animazione.

I servizi

Oltre al prestito ed alla consultazione in loco, la biblioteca offre:

  • locali accoglienti e luminosi per lo studio
  • computer a disposizione per la videoscrittura e per il gioco
  • fotocopie (a pagamento e seguendo la legislazione vigente)
  • consultazione del catalogo unico informatizzato delle biblioteche della Regione Autonoma Valle d’Aosta
  • il prestito interbibliotecario (un libro presente in un’altra biblioteca del Sistema viene recapitato, tramite corriere, nel giro di pochi giorni)
  • consultazione gratuita di internet (secondo le vigenti norme)
  • macchine di auto-prestito e auto-restituzione.

La ricerca

La biblioteca, radicata nel proprio territorio, propone periodicamente un bollettino monografico di ricerca, ricco di informazioni locali.

Finora sono stati pubblicati:

Le attività

La biblioteca organizza attività culturali quali presentazioni di libri, incontri e conferenze, spettacoli, corsi, visite a mostre.

Tra le molte altre iniziative, vale la pena di citare:

  • Le letture animate dei bibliotecari
  • Le esposizioni su argomenti legati alla cultura ed alle tradizioni locali, in occasione della fiera di Sant’Orso.

Negli ultimi anni:

2000: Il était un bois… (sugli antichi oggetti in legno di uso domestico)
2001: Affreschi scolpiti… (Le pitture delle lunette del castello di Issogne scolpite da Franco Pinet)
2002: Lou bohc qué soune…(sugli strumenti musicali della tradizione alpina)
2003: Ti racconto la fiera… (storia della fiera di Sant’Orso attraverso manifesti, ciondoli, oggetti, fotografie e testimonianze)
2004: Téla dé mijón… (sulla lavorazione della canapa in Bassa Valle)
2005: Ià per lé tsémén d’in cóou…. sulla strada tempo fa (su ciò che si poteva incontrare per strada un tempo: dai carretti alle biciclette, dal molita allo spazzacamino)
2006: Damouréi é pasatèn (su giochi, giocattoli e passatempi di una volta)
2007: Tsot i pé tsat da partot (sulle calzature)
2008: Feuhta couscrit (La festa dei coscritti)
2009: Lahéi, tsahtègne é… (Latte, castagne e…)
2010: Tsévre, courtset, tsénevale
2011: Moué dé bohc, moué dé bague (ad ogni oggetto il suo legno)
2012: Can savivo henque mindjavo 1 (sulla tavola dei nostri nonni)
2013: Can savivo henque mindjavo 2 (nel piatto dei nostri nonni)
2014: Lé fen
2015: Aléi a nohe (andare a nozze)
2016: Dounah qué tsante, Dounah qué sounne (musica e canto spontanei a Donnas)
2017: Lou ten tsanse, lou ten pase (Il tempo cambia, il tempo passa)
2018: L’éve fei tsémén (Acqua buona, acqua cattiva)
2019: Lou ménijé iér, incouèi è démàn (Il falegname ieri, oggi e domani)
2020: Tot henque i et da savé si lou fordzérón (Tutto quello che c’è da sapere sul fabbro)
2021: Video “Ricordi della Fiera di S. Orso” (che ripercorre gli ultimi 15 anni di mostre)
2022: Da Dounah a … Dounah: qui vat, qui vén, qui torne (Emigrazione stagionale e definitiva)
2023: Lé beuhquie – Gli animali

Il concorso letterario “ Incontri in biblioteca”, riservato al racconto, ha portato alla pubblicazione dei volumi:

“Incontri in biblioteca”

“Leggendo con tanta intensità che…”

La mostra concorso di pittura, organizzata per 40 anni, ha permesso, nel tempo, di costituire una vera e propria pinacoteca comunale le cui opere possono essere ammirate nei vari locali di proprietà dell’Amministrazione, soprattutto in biblioteca.

Le attività sono proposte dalla commissione di gestione, presieduta, negli anni, da:
1984-1995 Teresa Charles
1995-2000 Ada Follioley
2000-2011 Elio Reinotti
2011-2015 Ilda Dalle
2015-2020 Maurizio Pitti
Dal 2020 Donatella Vuillermoz

Informazioni

Biblioteca
piazza xxv Aprile, 7
0125.806508
Mail: biblio-donnas@regione.vda.it
Mail: bibliotecadonnas@gmail.com
Pagina facebook

Chi volesse essere tenuto al corrente delle iniziative della biblioteca:     biblio-donnas@regione.vda.it

Modalità di accesso

Accessibile a tutti

Indirizzo

>
Piazza XXV Aprile, 7, 11020

Orario per il pubblico

orario lunedì e mercoledì: 9.00 – 12.00 / 14.00 – 18.30 martedì: 14.00 – 18.00 giovedì: 9.00 – 12.00 / 14.00 – 18.00 venerdì: 11.30 – 15.30 sabato chiuso

Contatti

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri