Il Progetto artistico “Tras-mutazioni”

L'école au bord du monde - L'école au bord du temps


Contenuto

Lunedì 17 giugno, alle ore 14:00, presso la Sala civica dell’Area megalitica di Aosta, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del progetto artistico “Tras-mutazioni”.

Tale progetto si pone a corollario dell’intervento PNRR finanziato dall’Unione europea (Next Generation Eu) e cofinanziato dall’Amministrazione comunale di Donnas, che prevede la realizzazione di una nuova scuola per il plesso di Vert sulla base di un progetto risultato vincitore di un concorso di progettazione bandito dal Ministero dell’Istruzione con fondi del PNRR.

A questa prima importante iniziativa se ne è aggiunta una seconda, finanziata dalla Fondazione Compagnia di San Paolo di Torino, e curata dall’architetto Federica Castiglioni e dallo psicologo Stefano Ghidoni, La Scuola di tutti, che vuole valorizzare la scuola come punto di riferimento sociale, culturale e identitario per il territorio.La costruzione della nuova scuola, infatti, sarà una preziosa occasione per coinvolgere attivamente gli enti territoriali e la comunità residente nella progettazione di un edificio aperto a tutti, che sia un luogo di trasmissione e scambio di conoscenze dove le vecchie generazioni si uniscono a quelle presenti per educare quelle che verranno.

È in quest’ottica che l’Assessorato regionale per i Beni e attività culturali, Sistema educativo e Politiche per le relazioni intergenerazionali ha caldeggiato un’iniziativa artistica, sviluppatasi nel contesto del progetto La Scuola di tutti, e sulla base di un’idea dell’architetto Federica Castiglioni, che vede il coinvolgimento di un gruppo di artisti valdostani riunitisi nell’Associazione culturale White View. L’obiettivo di questa associazione di arte visiva contemporanea è quello di riunire un gruppo di artisti attorno a una poetica strettamente in relazione con la montagna, partendo dal Massiccio del Monte Bianco.

Sono stati questi ultimi, con la loro personale sensibilità artistica, a rendere particolare l’atto di demolizione e ricostruzione della vecchia scuola, dando luogo a una grande e molteplice performance artistica. In particolare, gli otto artisti che hanno collaborato alla realizzazione dell’opera sono: Marco Bettio, Sophie-Anne Herin, Sarah Ledda, Marco Jaccond, Chicco Margaroli, Massimo Sacchetti, Donato Savin e Barbara Tutino Elter.

RASSEGNA STAMPA E VIDEO

Articoli di giornale
Articolo Aostasera.it
Articolo AostaNews.it
Articolo Gazzetta Matin del 24/06/2024
Articolo La Stampa del 20/06/2024

Video
Servizio RaiNews

Pagina aggiornata il 16/07/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri