Festa dell’uva

Una delle Feste più sentite e partecipate è sicuramente quella votata all’uva, prodotto principe di Donnas.

E’ dal 1956 che alla festa dell’Uva di Donnas, organizzata dalla Proloco, si raccolgono i viticoltori di Donnas e, dal 2004, anche quelli dei paesi della D.O.C. che si estende da Arnad a Montjovet per concorrere al Grappolo d’Oro. In questa occasione i “vignerons” scelgono i grappoli più belli e li preparano per l’esposizione e il giudizio di una giuria qualificata che ne analizza il colore, la perfezione della geometria del grappolo, la sanità della foglia e del tralcio.

Concorrono tre tipologie di uve: il Nebbiolo Picotendro; le uve a bacca rossa (freisa, neyret, fumin, etc); le uve a bacca bianca (erbaluce, pinot gris, chardonnay ecc). Particolarmente suggestiva la vendita all’incanto delle Uve, dove i vari Vigneron si battono a colpi di rilancio il possesso delle stesse.

Ma la Festa dell’Uva è anche il momento per gustare il meglio della tradizione gastronomica della Bassa Valle abbinatia ai vini e per passare momenti in genuina allegria. In questa occasione si radunano anche gli appassionati di Palet, sport tradizionale della Valle d’Aosta, e del podismo.

Legata infatti alla manifestazione è organizzata una corsa podistica non competitiva, la Galoppa Ven, che si disputa tra i vigneti, e che ha la particolarità di permettere ai partecipanti, adulti,  di degustare i vini di Donnas in appositi punti tappa.

Non mancano momenti legati alla cultura come il Concorso di Pittura, al quale partecipano dal 1973 tantissimi artisti e di più recente organizzazione, il Concorso di fotografia che impegna i partecipanti a raccontare momenti legati al territorio.

Salva